SETTEMBRE 2020


Archivio degli articoli online

Consultare l'archivio degli articoli: 2019   2018   2017   2016   2015   2014   2013   2012   2011   2010   2009  


settembre 2020
NEWS
14 settembre 2020: JASON SOLARI E NOE' CENTORAME PREMIATI AGLI SWISS SKILLS 2020


Il fine settimana del 12 e 13 settembre scorsi, si sono svolti molti dei campionati delle professioni SwissSkills Championships 2020. Al posto della versione centralizzata dei Campionati svizzeri delle professioni che, originariamente, avrebbe dovuto svolgersi a Berna, a causa della pandemia da Covid-19 i migliori giovani talenti della Svizzera si sono sfidati in modo… decentralizzato.
Sono così stati designati ben 20 nuovi SwissSkills Champions 2020 ed entro la fine di novembre saranno assegnati altri 40 titoli di campione svizzero. La scorsa metà di settembre anche due giovani bleniesi hanno saputo farsi valere, e molto bene!

Infatti Jason Solari di Malvaglia, impiegato come saldatore presso la ditta OTM Sagl, ha ottenuto una splendida medaglia di argento.
Nella competizione a squadre, un altro bleniese e precisamente Noé Centorame di Torre, impiegato presso la ditta Giardini Toschini Sagl come giardiniere AFC, ha ottenuto una bella medaglia di bronzo.
Gli italofoni in lizza per questa edizione degli SwissSkills erano in totale 17. Purtroppo, come detto, il grande palcoscenico della Bernexpo che avrebbe permesso la presenza di migliaia di spettatori (oltre 100 mila!), non è stato accessibile a causa della pandemia. Tuttavia, con i Campionati SwissSkills 2020 in versione decentralizzata – che si svolgeranno nel corso di tutto l'autunno, le associazioni professionali hanno creato un degno formato sostitutivo.

NOTIZIA COMPLETA SUL NUMERO DI NOVEMBRE DELLA VOCE

ARTICOLI DEL MESE
Le acque del Sun Village tornano a muoversi [PDF]
di Mara Zanetti Maestrani

Un villaggio turistico a misura d’uomo e di valle (oggi lo si definisce con il concetto di “albergo diffuso”) aperto a chi desidera conoscere la Valle di Blenio per periodi più o meno lunghi, ma apert...
Venti anni di Lucomagno [PDF]
di Matteo Baggi

L’obiettivo iniziale può essere riassunto con le stesse parole che hanno recentemente portato il Centro Pro Natura del Lucomagno a sviluppare un’applicazione: integrare le offerte turistiche, economic...
Basta biciclette in tirata di Motto [PDF]
di Davide Buzzi

Un invito al Comune di Acquarossa a intervenire presso le autorità cantonali per un divieto a percorrere la tirata di Motto in bicicletta e, contemporaneamente, per invitare il cantone a migliorare i ...
agosto 2020
NEWS
01 agosto 2020: BUON PRIMO AGOSTO A TUTTI I LETTORI DELLA VOCE


Il Sosto, il "piccolo “Cervino” del Ticino, si illumina: emblema dell’unità nazionale

Il Sosto, massiccio simbolo della Valle di Blenio, nei giorni scorsi si è illuminato con i colori della bandiera nazionale. È la nuova, grandiosa opera, firmata dall’artista delle luci Gerry Hofstetter che, supportato dal Comune di Blenio, ha realizzato quello che viene definito un “saluto di ritorno” dopo quello andato in scena sul Cervino nel marzo scorso. Potente ed emblematico il messaggio lanciato nel giorno della festa nazionale: “La Svizzera è unita”.

Se il Cervino chiama, il Sosto risponde. È un vero e proprio dialogo luminoso tra due emblematiche montagne svizzere quello messo in scena dall’artista Gerry Hofstetter. Dopo aver illuminato lo scorso marzo la montagna sopra Zermatt con diversi simboli di speranza e solidarietà - oltre che con i colori della bandiera ticinese -, nel giorno del Natale della Patria tocca al Ticino e alla Valle di Blenio farsi ambasciatori di un forte segnale di unità nazionale. Nei giorni scorsi Hofstetter, accompagnato dal suo team di fotografi, ha realizzato l’installazione su quello che viene chiamato il “Cervino” del Ticino, il Sosto appunto.

MAGGIORI INFORMAZIONI SULLA PAGINA FB DELLA VOCE DI BLENIO E SUL NUMERO DI AGOSTO, USCITA 10 AGOSTO

24 agosto 2020: GREINA TRAIL, UN VERTICAL TöIRA DI SUCCESSO


Sono stati 133 i partecipanti alla prima edizione della corsa in salita Vertical Töira. Il tempo clemente di domenica 23 agosto scorso ha permesso un buon svolgimento della manifestazione che ha registrato un’affluenza di pubblico notevole e 133 concorrenti che si sono dati battaglia per il miglior tempo sui sentieri della Valle di Campo.

Vincitore assoluto di giornata e della categoria uomini è stato Roberto Delorenzi che ha completato l’ascesa verso il Pizzo Rossetto in soli 36:43 minuti su una salita di 900m per 4.5km di lunghezza. Secondo, staccato di pochi minuti, il fratello Marco Delorenzi con il tempo di 39:40 minuti. Sul gradino più basso del podio si è piazzato Mirco Pervangher che ha chiuso la gara in 41:31 minuti.

Nella categoria donne, la vincitrice è stata Nina Zoller (rappresentante della corsa amica “Rheinquelle Trail”) che ha terminato la gara in 46:02 minuti. In seconda posizione si è piazzata Paola Vollmeier-Casanova con il tempo di 48:41 minuti (vincitrice anche della categoria donne over-50). Il terzo posto è stato guadagnato dalla bleniese (ora domiciliata ad Airolo) Manuela Leonardi con il tempo di 49:00 minuti.
Gli organizzatori ringraziano di cuore tutti i volontari, gli sponsor, le istituzioni e i partecipanti. Un’edizione un po’ particolare che non ha però mancato di suscitare emozioni forti e di tenere allegro lo spirito del Soprasosto. Il comitato vi da l’arrivederci alla prossima edizione, che si terrà il 21 e 22 agosto del 2021!

Il Comitato organizzatore

ARTICOLI DEL MESE
Quando la legge gioca contro la montagna [PDF]
di Tarcisio Cima

Nella fase attuale il dibattito sul tema delle residenze secondarie tende a focalizzarsi sulla questione delle tasse di soggiorno che i proprietari/utilizzatori delle medesime sono tenuti a versare al...
Primo bike sharing self-service [PDF]
Ente regionale per lo Sviluppo del Bellinzonese e Valli

Continuano le grandi novità per gli appassionati delle due ruote nell’Alto Ticino. Da quest’estate in Valle di Blenio e a Biasca riparte il primo sistema bike sharing in Svizzera con MTB elettriche se...
La Voce di cinquant’anni fa – Agosto 1970 [PDF]
di Tarcisio Cima

La prima pagina è interamente dedicata ad un sostanzioso contributo di Ermelindo Taddei sull’agricoltura in Valle. L’attenzione di “Voce di Blenio” per il tema è stata viva fin dai primi numeri e cost...
luglio 2020
ARTICOLI DEL MESE
Venti inverni di apertura [PDF]
di Mara Zanetti Maestrani

Vent’anni di apertura invernale del Passo del Lucomagno: ricorrono proprio quest’anno: il 18 agosto del 2000 all’Ospizio di Santa Maria i delegati dei comuni bleniesi e quelli della Surselva si erano ...
Il dopo Covid-19 per la sanità in Ticino [PDF]
di Sebastiano Martinoli e Tiziana Mona

Più che scontato che la pandemia ci ha abbia fatto pensare, temere, sperare nel sistema sanitario e che già ora ci possa far riflettere ed evocare scenari possibili per il futuro. Il sempre attento Ro...
L'automobile elettrico in Blenio [PDF]
di Tarcisio Cima

La mia prima reazione nel leggere l’articolo di Tomaso Togni pubblicato su “Voce di Blenio” di agosto 1971 con il titolo L’automobile elettrico in Blenio è stata di incredulità. Ma come, un viaggio d...
giugno 2020
NEWS
04 giugno 2020: L'11 giugno apre la mostra 50 DI VOCE 50 DI BLENIO


50 e più anni di storia della Valle di Blenio raccontati da 50 anni di pubblicazione ininterrotta del mensile “Voce di Blenio”.
È questo il fulcro della rassegna che aprirà i battenti giovedì 11 giugno alle ore 14.00 al Museo della Valle di Blenio di Lottigna e che, partendo da materiale selezionato, ritagliato, scorporato e reincorporato dai 600 numeri di “Voce di Blenio”, farà rivivere i fatti e i momenti più rilevanti di quest’ultimo mezzo secolo, mettendone in evidenza i cambiamenti e le costanti, facendone un modello per narrare il destino delle regioni alpine.

La storia dei cinque decenni che ci separano da quel fatidico gennaio del 1970 è stata raccolta, scritta e raccontata in 50 anni di “Voce di Blenio”: 50 anni di cronaca e approfondimento, 50 anni di informazione scritta e fotografica; ma anche 50 anni di annunci, inserzioni e pubblicità. 50 anni della nostra storia collettiva che non è esclusivamente composta da date e avvenimenti, ma è costellata da innumerevoli piccoli frammenti che testimoniano dei piccoli e grandi cambiamenti economici, sociali e ambientali che hanno coinvolto tutte le generazioni nate, cresciute e vissute, per intero o solamente in parte, durante questo cinquantennio.

Per coprire al meglio l’ampio ventaglio degli aspetti che compongono la storia della nostra valle e per coinvolgere al meglio coloro che l’hanno vissuta, documentata, raccontata e quindi, in fondo, scritta, l’esposizione è stata curata a sei mani da Vilmos Cancelli, Tarcisio Cima e Cristian Scapozza. L’allestimento è stato progettato da Elia Schneider e Cristian Scapozza, la grafica è stata curata da Carla Ferriroli mentre le interazioni audiovisive sono state sviluppate da Marco Lurati e Edy Radice.

Da venerdì 12 giugno sarà possibile visitare anche la mostra parallela Non solo cronaca. Pagine letterarie scelte in 50 anni di storia di Voce di Blenio, allestita presso la Biblioteca Comune di Blenio a Olivone. Apertura: durante l'anno scolastico, martedì 15.00–16.30 e venerdì 20.00–21.30; estivo e vacanze scolastiche, giovedì 20.00–21.30, fino a venerdì 6 novembre 2020.

ARTICOLI DEL MESE
Dov’eravamo rimasti? [PDF]
di Tarcisio Cima

Il mio contributo, pubblicato nell’edizione di febbraio, che si concludeva con la proposta di esentare dalla tassa di soggiorno turistica il pernottamento nelle residenze secondarie dei proprietari e ...
La Voce di 50 anni fa [PDF]
di Tarcisio Cima

Eccoci alla seconda puntata della nuova rubrica con la quale ci proponiamo di accompagnare, mese dopo mese, la mostra temporanea “50 di voce 50 di blenio” inaugurata l’11 giugno al Museo di Lottigna. ...
Torre, il campanile della Chiesa di S.Stefano è ora sicuro [PDF]
di Mara Zanetti Maestrani

Arrivo a Torre, davanti alla Chiesa di Santo Stefano, alle 14 del 15 maggio scorso e scendendo dall’auto sento le campane suonare. Quasi un suono a festa! Un’emozione. Christian Amigoni, ingegnere spe...
maggio 2020
NEWS
06 maggio 2020: RIAPRE IL MUSEO DI BLENIO A LOTTIGNA


Il Museo storico etnografico della Valle di Blenio di Lottigna riaprirà al pubblico, dopo la chiusura straordinaria avvenuta a causa dell’emergenza sanitaria, sabato 16 maggio alle 14.00.
Le disposizioni sanitarie da adottare per una confortevole e salutare visita delle nostre sale presso il Palazzo dei Landfogti saranno indicate direttamente sul posto.

Apertura: dal martedì alla domenica 14.00–17.30, fino a domenica 8 novembre 2020.

DALL'11 GIUGNO VOSTRA 50 ANNI DI VOCE 50 DI BLENIO

Da giovedì 11 giugno alle 14.00 sarà aperta al pubblico presso il Palazzo dei Landfogti la tanto attesa rassegna temporanea 50 di voce 50 di blenio, dedicata agli ultimi 50 anni di storia della Valle di Blenio raccontati dal mensile Voce di Blenio.

Da venerdì 12 giugno sarà possibile visitare la mostra parallela Non solo cronaca. Pagine letterarie scelte in 50 anni di storia di Voce di Blenio, presso la Biblioteca Comune di Blenio a Olivone. Apertura: durante l'anno scolastico, martedì 15.00–16.30 e venerdì 20.00–21.30; estivo e vacanze scolastiche, giovedì 20.00–21.30, fino a venerdì 6 novembre 2020.
Per maggiori informazioni: museodiblenio@vallediblenio.ch">href="mailto:museodiblenio@vallediblenio.ch">museodiblenio@vallediblenio.ch

ARTICOLI DEL MESE
Da Acquarossa al fronte [PDF]
di Lorenzo Erroi e Red

Chissà cosa dev’essere, fare il medico in uno di quei reparti. È una domanda che ci siamo fatti più o meno tutti, vedendo camici e mascherine alla tivù, intenti ad accudire i malati di coronavirus. Lo...
Una bella storia iniziata più di 100 anni fa [PDF]
di Nivardo Maestrani

Tra i ricordi della famiglia materna ho trovato la testimonianza del matrimonio della zia Dora Fontana, celebrato esattamente 100 anni fa. Una bella storia legata all’emigrazione bleniese e ticinese ...
Una nuova Via Alta da Lumino all'Alta Blenio [PDF]
di Enea Solari

Nel febbraio 2019, in occasione dell’assemblea generale ordinaria della SAT Lucomagno, Giorgio Matasci, presidente della Federazione alpinistica ticinese (FAT), proponeva la creazione di una Via Alta ...
aprile 2020
NEWS
10 aprile 2020: BUONA E SERENA PRIMAVERA !


A tutti i nostri fedeli abbonati e agli inserzionisti che ci sostengono in questo periodo difficile anche per noi, e a tutti i fedeli lettori auguriamo una serena primavera!

La vostra Redazione

ARTICOLI DEL MESE
Una Valle e una Voce ai tempi del coronavirus [PDF]
di Mara Zanetti Maestrani

Surreale… è questo l’aggettivo che mi gira tutti i giorni in testa, dalla scorsa fine di febbraio. Da quando le nostre vite sono cambiate, e di molto. Da quando andare al negozio di valle vuol dire “f...
50 di Voce 50 di Blenio [PDF]
di V. Cancelli, T. Cima e C.Scapozza

50 e più anni di storia della Valle di Blenio raccontati da 50 anni di pubblicazione ininterrotta del mensile “Voce di Blenio”. È questo il fulcro di questa rassegna che, partendo da materiale selezio...
Un centro di competenza cantonale Mountain Bike [PDF]
Ticino Sentieri e OTR

TicinoSentieri e le quattro Organizzazioni turistiche regionali si sono accordate lo scorso novembre per la creazione di un Centro di competenza cantonale Mountain Bike. I lavori preparatori sono ora ...
marzo 2020
ARTICOLI DEL MESE
Due ruote in equilibrio [PDF]
di Mara Zanetti Maestrani

Le idee, specie quelle apparentemente più irrealistiche, per potersi concretizzare hanno bisogno di coraggio, impegno concreto e tenacia, a volte anche di un pizzico di follia. Quando poi finalmente l...
Cara Voce di Blenio [PDF]
di Alessandro Taddei

ti leggo da due mesi nella tua rinnovata veste e mi complimento perché nel tuo nuovo look non hai esagerato, solo un tocco di sobrio ringiovanimento come si addice alle grandi signore. E scusami se il...
Menzione particolare per il progetto di villaggio [PDF]
m.z

“Un esempio molto interessante di cosa possa essere promosso dagli enti pubblici per i fabbisogni della popolazione e per far fronte al cambiamento demografico in atto”: così lo scorso mese di febbrai...
febbraio 2020
NEWS
03 febbraio 2020: a SCPASS IN SORASOSCT


Torna la passeggiata enogastronomica “A scpass in Sorasosct”

Camminare con le racchette da neve in un paesaggio stupendo e soleggiato, assaporando prodotti nostrani e profumi genuini. Domenica 9 febbraio torna “A scpass in Sorasosct” (in caso di cattivo tempo domenica 16 febbraio).
Dopo il successo degli scorsi anni il team Campo Blenio ripropone la camminata-racchettata enogastronomica. La passeggiata si snoda su un percorso di 5 km lungo un facile itinerario nella natura che passa in 5 postazioni gastronomiche (aziende agricole della zona) dove si possono gustare prodotti locali.
La camminata è aperta a tutti e adatta alle famiglie con bambini. Per chi lo desidera è possibile noleggiare le racchette alla locale Scuola Svizzera di Sci.

Per ottenere ulteriori informazioni, basta rivolgersi all’OTR Bellinzonese e Alto Ticino, sede della Valle di Blenio ad Olivone: telefono 091.872.14.87, o iscrivendosi direttamente sul sito www.campoblenio.ch

ARTICOLI DEL MESE
Rivoluzione no, evoluzione sì [PDF]
di Mara Zanetti Maestrani

Non è una rivoluzione. Anche perché una rivoluzione, quella socialmente e democraticamente vera, nasce dal basso, da una sentita esigenza e da un forte bisogno di cambiamento della popolazione o di un...
Contributo al dibattito sulle residenze secondarie [PDF]
di Tarcisio Cima

Almeno un merito, sia pur indiretto, si può riconoscere all’improvvida campagna dell’OTR Bellinzonese e Alto Ticino lanciata a fine 2018 con l’intento di raschiare il fondo del barile delle tasse di s...
Campo investe nel riposizionamento estivo [PDF]
di Mara Zanetti Maestrani

Moltissimi i soci accorsi, il 25 gennaio, alla Casa Greina a Campo per l’assemblea ordinaria della Società cooperativa Impianti turistici Campo Blenio-Ghirone, chiamata ad approvare i conti d’esercizi...
gennaio 2020
NEWS
06 gennaio 2020: Campo Blenio, ottimo il bilancio delle vacanze natalizie


La stazione invernale di Campo Blenio può dirsi soddisfatta: il bilancio delle vacanze natalizie appena concluse è infatti ottimo: con ben 12 giornate consecutive baciate dal sole, l’affluenza sulle piste è stata molto positiva; circa 8000 primi passaggi, passeggiate pedonali ben frequentate, pista di ghiaccio apprezzata da grandi e piccini.
Oltre 150 bambini hanno partecipato ai corsi della locale Scuola svizzera di Sci (SSS) Blenio. Inoltre le lezioni private hanno registrato quotidianamente il tutto esaurito.
Con la speranza che arrivi ancora un po’ di neve, la stazione comunica che da martedì 7 a venerdì 10 gli impianti rimarranno aperti parzialmente, mentre per il week-end 11-12 gennaio gli impianti saranno aperti. Sabato 11 gennaio alle 16.00 in Casa Greina ci sarà lo spettacolo del Mago Renato.

Fonte: comunicato stampa via mail della Cooperativa impianti turistici, 7 gennaio 2020.

22 gennaio 2020: ECCO LA NUOVA VOCE, NR.1 GENNAIO 2020


Ecco la nuova Voce del 2020, con: - la testata originale ripresa dal Nr.1 del gennaio 1970, ma oggi ovviamente in colore - edizioni sempre tutte a colori e stampate su carta ecologica - un formato leggermente più ridotto - una grafica ariosa e uniforme dalla prima all'ultima pagina

Con la Tipografia Dazzi di Chironico abbiamo fermamente voluto restare nelle Valli e dare lavoro nella nostra regione.
Ve la lasciamo sfogliare nei suoi vari contenuti, tra cui l'interessante Voce Dossier dal titolo "Oro dalla Val Camadra e argento dalla Val Cadlimo" di Cristian Scapozza.
Nell'articolo in prima pagina dal titolo "Avanti, Voce, con giudizio!" e firmato da noi della Redazione vi spieghiamo alcuni motivi della nostra scelta.

Grazie di cuore ai numerosi nuovi Abbonati per la loro fiducia e per l'iniezione di rinnovato entusiasmo a tutti noi della Redazione!

ARTICOLI DEL MESE
Avanti, Voce, con giudizio! [PDF]
a cura della Redazione

Il 29 ottobre 1969, con il primo collegamento a distanza tra computer negli Stati Uniti, nasceva Internet. Tre mesi dopo usciva il primo numero di “Voce di Blenio”. Da allora con Internet e sullo slan...
Il Lucomagno verso il rilancio [PDF]
di Mara Zanetti Maestrani

Una piattaforma per mettere in rete i punti forti dell’intera regione del Lucomagno, da Disentis a Olivone, allo scopo di valorizzare l’intero comparto e permetterne una migliore conoscenza e fruizion...
Gli avventurosi esordi della Voce [PDF]
di Stefano Buzzi

Sono ormai passati cinquant’anni da quando lanciammo il seme per la creazione di un “giornaletto di valle”, come si diceva all’epoca, che avrebbe dovuto avere cadenza mensile. Così con l’amico Raffael...


Archivio della Biblioteca Cantonale di Lugano